COGE: Contabilità Generale

Overview

Il modulo contabilità rende disponibili le funzioni che permettono all’azienda di far fronte a tutti gli adempimenti fiscali e normativi richiesti dalla vigente legislazione, fornendo al contempo un completo sistema di rilevazione e consuntivazione delle attività aziendali.

Tutti i dettagli

Tramite il modulo è possibile:
  • effettuare registrazioni contabili (effettive) ed extracontabili (provvisorie)
  • effettuare registrazioni di prima nota senza limite di righe
  • inserire velocemente registrazioni contabili, anche con gestione partite e scadenze, grazie ad automatismi per velocizzare l’input, minimizzare i campi da inserire e proposta automatica o “intelligente” dei valori
  • parametrizzare le causali contabili:
    • la richiesta e la proposta dei campi di testata – numero  protocollo/documento, data documento, data di competenza della liquidazione IVA, data di stampa nel registro IVA
    • la proposta dei campi del castelletto IVA – codice IVA, contropartita, natura IVA e importo (calcolato in %)
    • rendere o meno interattiva la chiamata alle partite/scadenze in caso di causale che prevede l’apertura partite
  • utilizzare l’archivio Tipi registrazioni contabili che consente di personalizzare ulteriormente le causali contabili per singola azienda e proporre ulteriori valori nell’input di prima nota
  • differenziare per i movimenti IVA il periodo di competenza della liquidazione dal periodo di stampa del movimento sul registro IVA
  • gestire registri IVA con più serie di numerazioni, con possibilità di assegnazione automatica del protocollo/documento in Prima nota
  • gestire protocollazione bis/ter/quater/quinques sui documenti di acquisto
  • inserire movimenti contabili direttamente in qualsiasi valuta: il programma provvede ad  elaborare in valuta di conto
  • generare la movimentazione contabile a partire dal castelletto IVA
  • rilevare automaticamente a seguito della registrazione di fattura di acquisto/nota di credito da fornitore intracomunitario i due movimenti relativi: l’autofattura per pareggiare l’IVA “fittizia” indicata nella e il movimento di giroconto per pareggiare l’IVA sul fornitore intra e sul cliente fittizio intra
  • l’automatismo di cui al punto precedente è attuabile anche per fornitori italiani (acquisti interni di oro/argento – riverse charge) o extracomunitari
  • definire uno o più registri a cui far affluire le autofatture registrate in seguito al ricevimento di una fattura da fornitore intracomunitario
  • effettuare interrogazioni specifiche in prima nota, attraverso query precaricate, per ottenere una visualizzazione dei movimenti per conto/cliente/fornitore, con possibilità, quindi di accedere direttamente ad una registrazione
  • visualizzare i movimenti per singolo conto, cliente e/o fornitore in modo da verificare i progressivi contabili dei conti/clienti/fornitori rispetto alla movimentazione, attraverso il programma di visualizzazione mastrini. E’ possibile accedere alla gestione di prima nota posizionandosi su una riga di movimento risultante dall’esecuzione del programma stesso
  • imputare automaticamente la parte di IVA indetraibile o ad un conto creato appositamente o al conto di costo movimentato nella registrazione
  • attivare automaticamente la gestione partite e saldaconto da prima nota, con possibilità di registrare automaticamente eventuali abbuoni, anticipi e differenze cambi
  • effettuare incassi/pagamenti multipli con attivazione del saldaconto
  • generazione automatica delle scadenze da prima nota
  • registrare corrispettivi con più contropartite ricavo
  • l’input rapido corrispettivi, supportato da una serie di funzioni che in modo più o meno automatico consente l’inserimento in un’unica soluzione di tutti i corrispettivi di un periodo (può essere un mese come una settimana o 10 giorni, in base alle esigenze dell’utente) con la conseguente generazione automatica delle registrazioni giornaliere di prima nota
    • per il periodo indicato in testata si possono generare tante righe IVA quanti sono i codici IVA specificati nell’apposito default (precisamente, un codice per i corrispettivi in ventilazione e fino a quattro per quelli in scorporo)
    • per il periodo indicato in testata si possono generare tante righe finanziarie quanti sono i conti di finanziari di default specificati nell’apposito default (precisamente, fino ad un massimo di tre più quello indicato in testata)
  • stampare mastrini con possibilità di anteprima a video
  • stampare mastrini per registrazione o per competenza
  • stampare mastrini per singolo conto o cliente fornitore, o intervallo di conti, clienti/fornitori, con possibilità di ottenere stampa delle contropartite movimentate nelle varie registrazioni, escludendo o meno le contropartite per le registrazioni di apertura di chiusura
  • visualizzare i mastrini con la possibilità di selezionare, in un’apposita griglia, conti e clienti/fornitori a scelta
  • stampare bilancio in linea o a partite contrapposte, attuale o a data, con o senza dettaglio dei singoli clienti/fornitori, e con possibilità di stabilire a livello di piano dei conti o in fase di elaborazione il dettaglio di sottoconti desiderato
  • gestire e riportare opzionalmente in stampa i conti d’ordine
  • determinare l’utile/perdita presunta in fase di stampa bilancio di un esercizio di cui non è stata ancora effettuata l’apertura dei conti
  • stampare il bilancio a sezioni e il bilancio fiscale con o senza compensazione, scegliendo il livello compatibile con la struttura del modello Pdc
  • stampare il bilancio accorpato, con stato patrimoniale e conti d’ordine più la parte fiscale (bilancio fiscale)
  • per i professionisti è possibile definire i costi/ricavi sospesi, anche come conti economici (la soluzione consigliata è quella di definirli come conti patrimoniali), con il vantaggio di avere così in unico prospetto, quello del conto economico, sia i costi/ricavi ancora da pagare/incassare, che quelli già incassati/pagati
  • redigere il bilancio secondo IV e VII direttiva CEE
  • stampare giornale, registri IVA e liquidazione IVA mensile e trimestrale in prova e in definitiva
  • gestire i crediti speciali d’imposta concessi ad inizio anno
  • gestire il multiregistro IVA con conseguente stampa del registro riepilogativo
  • stampare uno o più registri alla volta
  • eseguire le stampa dei bollati nelle tre modalità: prova, definitiva e ristampa; è possibile la stampa sia per singoli periodi (mese o trimestre) che per l’intero anno (i dodici mesi o quattro trimestri) sia in caso di stampa in prova che ristampa e, compatibilmente dalle impostazioni dei parametri contabilità scelti o imposti dalla situazione contabile, anche in caso di stampa in definitiva
  • numerare o meno le pagine dei registri e i libri contabili, contestualmente alla stampa degli stessi, con la possibilità di stampare l’anno
  • per il libro giornale, nel caso specifico di società con esercizio non coincidente con l’anno solare, è possibile definire se la numerazione delle pagine debba riferirsi al primo dei due anni di contabilità, oppure all’anno solare oggetto di stampa
  • ordinare, in stampa dei registri IVA, i documenti da stampare sui registri scegliendo fra serie/data registro/numero e Data registro/serie/numero
  • gestire un diverso layout di stampa a seconda del regime contabile dell’azienda (ordinario o semplificato)
  • impostare l’orientamento verticale o orizzontale del layout per i registri IVA e libri contabili in base a scelte personali del cliente
  • selezionare se riportare o meno, nella stampa dei registri IVA, il dettaglio della natura IVA e la modalità di stampa dei totali registri e riepilogativo IVA
  • impostare le selezioni di stampa da attuare in libro giornale, registri IVA, registro riepilogativo, stampa liquidazione, in una tabella di parametri contabilità evitando, pertanto, di dover riselezionare le medesime impostazioni ad ogni esecuzione di stampa
  • effettuare il calcolo e la stampa dell’ acconto IVA secondo le tre modalità: storico, previsionale, liquidazione al 20/12. E’ possibile eseguire il calcolo con tutti e tre i metodi contemporaneamente e solo dopo aver ottenuto i tre risultati, scegliere il più conveniente, senza dover a priori definire il metodo di calcolo
  • effettuare il calcolo dell’acconto secondo il metodo storico prelevando i dati o dalla contabilità o dalla dichiarazione annuale IVA, secondo parametri impostati dall’utente
  • eseguire il calcolo e la stampa della liquidazione annuale
  • avere una gestione completa del credito annuale IVA, con trasferimento verso e da delega F24
  • gestire liquidazione IVA del quarto trimestre
  • gestire più esercizi IVA e contabili in linea, con possibilità di definire caratteristiche diverse per ogni esercizio
  • gestire esercizi contabili con durata parametrizzabile non necessariamente di 12 mesi
  • avere un saldo contabile in linea anche se non è stato effettuato il cambio esercizio contabile
  • effettuare in automatico le registrazioni di chiusura conti, rilevazione risultato d’esercizio e apertura conti, attraverso il programma di cambio esercizio contabile
  • effettuare le registrazioni automatiche di chiusura, rilevazione utile e apertura conti, raggruppando i conti per mastro di appartenenza
  • abilitare opzionalmente l’aggiornamento asincrono progressivi per i saldi contabili movimentati dalla Prima nota. L’aggiornamento asincrono, utile per installazioni medio-grandi, ha lo scopo di trasferire al server il processo di aggiornamento dei saldi ottimizzando il lavoro di inserimento dati da più utenti
  • gestire il regime di esportatore abituale: plafond acquisti in esenzione IVA (fisso e mobile)
  • avere una stampa dei saldi contabili dei conti e/o dei singoli clienti/fornitori, ottenendo un quadro generale della situazione contabile (progressivi dare ed avere e differenza in percentuale tra saldo iniziale e saldo finale)
  • gestire campi liberi in prima nota: di testata, di riga di castelletto IVA e di righe contabili
  • riordinare i numeri di protocollo per le fatture di acquisto nel caso in cui si siano verificate delle situazioni di mancata sequenza
  • contabilizzare automaticamente la ritenuta su fatture da professionisti (o comunque fatture con ritenuta d’acconto), in fase di pagamento con saldaconto
  • gestire l’IVA esigibilità/detraibilità differita, utilizzando apposite causali contabili che permettono di caricare fatture e i relativi incassi e pagamenti. Inoltre, è possibile:
    • visualizzare a video l’elenco di tutte le fatture con esig./detr. differita non ancora incassate o pagate
    • generare automaticamente le righe IVA e il giroconto IVA sospesa in fase di registrazione dell’incasso o pagamento
    • stampare il prospetto esigibilità/detraibilità differita in liquidazione IVA
    • stampare il prospetto delle fatture incassate e pagate nel periodo nei registri IVA
  • effettuare la Stampa Brogliaccio quadro VT da dichiarazione IVA, optando per la ripartizione su base regionale delle operazioni effettuate nei confronti di consumatori finali nel caso di imprese che effettuano vendite in differenti regioni italiane o su unico punto di vendita
  • effettuare la Stampa Brogliaccio Comunicazione IVA annuale

Contabilità generale prima nota

CONTICLF: MODULO SOTTOCONTI MULTIPLI CLI/FOR

Attivando il modulo è data la possibilità di assegnare ad uno stesso cliente/fornitore più sottoconti di appartenenza, e di conseguenza è possibile:

  • movimentare uno stesso cliente/fornitore con sottoconti diversi
  • ottenere stampa mastrini per singolo cliente/fornitore o per un intervallo di clienti/fornitori con possibilità di filtrare le registrazioni per il sottoconto di appartenenza, o di stampare tutte le registrazioni con qualsiasi conto di appartenenza movimentato

EXTRACO: MODULO AREE CONTABILI/EXTRACONTABILI

Attivando il modulo è possibile:

  • inserire movimenti di contabilità provvisori in diverse aree extracontabili (il mondo di e)
  • suddividere il saldo contabile in diverse aree contabili ed extracontabili (e/tre)
  • ottenere bilanci e mastrini con possibilità di selezionare le aree contabili ed extracontabili da includere nell’elaborazione. Si ha, pertanto, la possibilità di inserire in corso d’anno movimenti di contabilità non effettivi (simulazioni di ammortamento, ratei e risconti ecc.), che possono o meno essere inclusi in qualsiasi elaborazione contabile (mastrini, bilancio) al fine di ottenere situazioni contabili simulate anche in corso d’anno
  • non riportare nelle stampe effettive (libro giornale) i movimenti imputati ad aree extracontabili
  • convertire un movimento extracontabile (provvisorio) in contabile (effettivo)
  • effettuare cambio esercizio per unica area contabile
  • effettuare opzionalmente l’apertura conti per le aree extracontabili se si intende riportare il relativo saldo negli anni successivi

MULIVA: MULTIATTIVITÀ IVA

Con il modulo si ottiene la gestione della contabilità separata art.36 dpr 633/72; è possibile:

  • gestire più attività IVA a fronte di un’unica attività contabile
  • avere in prima nota la proposta automatica dell’attività IVA in base al registro IVA selezionato
  • effettuare liquidazione per ogni singola attività IVA gestita e liquidazione riepilogativa per tutte le attività IVA gestite, con prospetto riepilogativo dell’IVA a debito/credito per ogni attività
  • la suddivisione dei saldi IVA per attività
  • la stampa registri IVA per ogni singola attività gestita e la stampa registro riepilogativo con i dati separati per attività

REGIVA: REGIMI IVA SPECIALI

Con l’abilitazione del modulo si può avere la gestione dei seguenti regimi IVA, facendo fronte a tutti gli adempimenti fiscali e normativi previsti dalla vigente legislazione:

  • prorata
    • se l’azienda rientra nel regime di esenzione abituale (art. 10) con pro-rata pari a 0% (e quindi con indetraibilità al 100%), questo si riflette anche sulla generazione delle righe contabili. In questo caso particolare è previsto un automatismo in prima nota per addebitare la parte di IVA su acquisti direttamente al conto di costo
  • autotrasportatori
  • distributori di carburante (art. 74)
  • subforniture
    • è presente un progressivo IVA specifico, al fine di evidenziare separatamente i saldi IVA nei registri IVA e nella liquidazione
    • nella liquidazione è presente un subtotale nella sezione delle vendite per consentire all’utente di ricavarsi, manualmente, dal prospetto della liquidazione periodica IVA i dati relativi al versamento dell’IVA specifica della Subfornitura da effettuarsi in forma differita
  • associazioni sportive dilettantistiche Legge n. 391/98
  • forfetario generale
    • è richiesta la percentuale forfetaria ai fini IVA, e quella ai fini delle imposte dirette
    • un apposito indicatore permette di selezionare i conti economici di tipo ricavo cui applicare la percentuale forfetaria di determinazione del reddito in fase di stampa bilancio
    • la Stampa bilancio a sezioni e di verifica sono specializzate per lo specifico regime IVA e viene riportato l’ammontare dei ricavi e il reddito ottenuti applicando la percentuale a forfait presente nell’attività contabile.
  • forfetario editoria
  • forfetario agriturismo
  • regime IVA agricolo
    • in liquidazione è presente un prospetto di riepilogo degli importi relativi alle operazioni rientranti nel regime agricolo. Le operazioni sono suddivise per tipo e precisamente Tabella A, Fuori Tabella A ed Escluso per le vendite e Compensazione, Fuori Tabella A ed Escluso per gli acquisti
  • opzione tenuta contabilità presso terzi
    • Per gestire il regime:
    • nei parametri contabili impostare gli indicatori che permettono di specificare la data di attivazione dell’opzione e l’eventuale data di revoca
    • la periodicità IVA per il periodo di opzione deve essere mensile
    • calcolare e stampare la liquidazione considerando gli appositi indicatori, disabilitati e presenti in gestione
    • calcolo Acconto IVA con il metodo Previsionale, se l’opzione è attiva e non revocata sono considerati i saldi IVA relativi al mese di novembre (e non dicembre); calcolando l’acconto secondo il metodo Liquidazione straordinaria al 20 dicembre, sono considerati i movimenti IVA relativi al mese di novembre.
  • regime a margine (analitico-ordinario, globale, forfettario) [sotto modulo REGIVAMARG]
    • sono gestiti i registri di carico o scarico e apposite causali contabili che permettono l’inserimento in Prima nota di operazioni di carico e scarico beni usati
    • in regime di margine Analitico, per i beni sottoposti al regime è gestita la natura e la qualità
    • le operazioni registrate in prima nota generano saldi IVA appositamente evidenziati
    • è possibile inserire manualmente movimenti di carico e scarico nell’apposita gestione
    • contabilizzare l’eventuale margine lordo positivo scaturito dalla liquidazione IVA a margine [è manuale o automatico?]
  • corrispettivi farmacie
  • agenzie di viaggio [sotto modulo REGIVAVIAG]
    • sono imprese che svolgono attività diverse: organizzazione e vendita in proprio e tramite intermediari di pacchetti turistici; operazioni in proprio o tramite intermediari consistenti in prestazioni di servizi turistici non riconducibili a pacchetti; acquisto e vendita in nome e per conto proprio di pacchetti turistici; operazioni di agenzie mandatarie senza rappresentanza; semplice intermediazione di pacchetti e/o servizi turistici; prestazioni varie (diritti di agenzia, rimborsi spese, ecc.); acquisto in nome proprio e per conto di clienti di servizi turistici
    • è gestita una apposita attività IVA
    • in fase di liquidazione IVA art. 74 ter, l’aliquota IVA di scorporo definita consente di determinare, partendo dalla base imponibile lorda positiva, l’ammontare dell’IVA a debito
    • è possibile riportare sui Registri IVA un prospetto riepilogativo distinto per fattura dei dati specifici delle Agenzie di Viaggio relativamente alle operazioni in regime speciale e, se si desidera, stampare il tipo di regime “speciale” o “normale” in dettaglio nel prospetto liquidazione IVA
    • è possibile indicare, con data validità, il codice pacchetto turistico da proporre in Prima Nota per le registrazioni delle attività IVA in regime Agenzie di Viaggio
    • è possibile optare per l’inserimento di pacchetti generici (distinti, per es., per mese o trimestre) o crearne alcuni tenendo distinte le operazioni relative ai vari pacchetti turistici ed indicare nelle Causali contabili sia il codice IVA che il tipo di viaggio da proporre in Prima Nota
    • alla conferma della registrazione di Prima Nota, si attiva automaticamente la gestione Documenti Agenzie di Viaggio, accessibile anche esternamente, in cui l’utente potrà inserire anche eventuali documenti (attivi, passivi, incassi) non presenti in Prima Nota, perchè ad esempio l’utente nel passato ha utilizzato un altro prodotto gestionale
    • nella gestione Corrispettivi IVA è possibile inserire corrispettivi in regime Agenzie di Viaggio per i quali valorizzare il codice pacchetto turistico, il tipo viaggio. In fase di generazione delle registrazioni in Prima Nota sarà valorizzata automaticamente anche la gestione Documenti Agenzie di Viaggio
    • nella gestione Liquidazione IVA è gestita una apposita sezione ove vengono collocati i dati relativi alla liquidazione art. 74 ter delle Agenzie di Viaggio: viene determinato l’ammontare dei corrispettivi, dei costi, della base imponibile lorda, dell’eventuale base imponibile netta positiva, del credito di costo. Le informazioni presenti in gestione vengono riportate in stampa (o calcolate in fase di stampa) della liquidazione IVA in un’apposita sezione dedicata alle Agenzie di Viaggio.

COORD COSEMP COPRO: CONTABILITA’ ORDINARIA, SEMPLIFICATA, PROFESSIONISTA

Con l’abilitazione di ognuno dei moduli relativi si può far fronte alla gestione dei diversi regimi contabili: ordinaria, semplificata, professionista, adempiendo alle richieste normative e fiscali dettate dalla vigente legislazione.

La gestione dell’azienda semplificata consiste nella possibilità di tenere una contabilità semplificata “aziendale”, registrando in partita doppia e stampando solo i registri IVA, quindi ottemperare a tutte le richieste di legge.

Gli elementi principe per consentire la contabilità semplificata sono:

  • la stampa delle contropartite sui Registri IVA (in considerazione del fatto che il Libro Giornale non viene stampato e quindi altrimenti non sarebbe possibile individuare le contropartite utilizzate per le registrazioni) e il riporto anche della causale per descrivere il tipo di operazione
  • la possibilità di non protocollare i documenti di acquisto NON IVA.

MULCONT: MULTI ATTIVITA’ CONTABILE

Con l’abilitazione del modulo si fa fronte alla gestione contabile di un soggetto esercitante attività contabili di diverso regime (ordinaria, semplificata, professionisti).

E’ possibile, inoltre:

  • gestire per ogni attività contabile, una o più attività IVA diverse
  • ottenere stampa mastrini e bilancio per singola attività contabile o riepilogative per tutte le attività contabili gestite
  • avere una gestione dei beni ammortizzabili, separata per attività contabile ognuna delle quali può avere, a tal proposito, caratteristiche diverse (appartenenza a gruppi e specie ministeriali differenti)
  • eseguire cambio esercizio separato per attività contabile

IMPPAGHE: IMPORT REGISTRAZIONI PAGHE

La procedura Omnia Paghe consente la gestione delle buste paga ed è in grado ogni mese di generare i dati necessari per la predisposizione in prima nota delle registrazioni in partita doppia relative alle retribuzioni ed ai contributi previdenziali a carico del datore di lavoro.

L’abilitazione del modulo permette di acquisire tali dati al fine di generare nella prima nota queste registrazioni periodiche. Le scritture in partita doppia sono generate automaticamente (utilizzando archivi di parametri che sono forniti precaricati) che e riguardano sia le retribuzioni dei lavoratori dipendenti e dei soggetti ad essi assimilati (Co.Co.Pro.), sia i contributi previdenziali a carico dell’azienda datrice di lavoro.

Per quanto riguarda le registrazioni, sono previste due strutture “tipo”; la scelta dell’una o dell’altra viene effettuata dall’utente direttamente nella procedura Omnia Paghe.

E’ gestita anche l’importazione, a richiesta dell’utente, delle registrazioni relative alla rilevazione su aree extra-contabili dei ratei mensili delle mensilità aggiuntive (13^, 14 ^, ecc.), nonché il giroconto tra i ratei definitivi/provvisori, alla maturazione delle mensilità.

Sono previste due tipologie di registrazioni:

  1. Struttura semplice a due registrazioni: questa struttura è composta da due sole registrazioni, una relativa alle retribuzioni e l’altra relativa alla rilevazione dei contributi previdenziali a carico dell’azienda, ed è destinata all’utilizzo preferenziale delle aziende di piccola dimensione. In essa viene utilizzato un conto generico per la rilevazione delle retribuzioni lorde (l’unica distinzione è tra lavoratori dipendenti e Co.Co.Co., distinzione utile ad esempio per il calcolo dell’IRAP), mentre resta la possibilità di distinguere le Casse Edili, i conti relativi alle diverse tipologie di ritenute d’acconto Irpef, i crediti verso l’Inps, ecc.
  2. Struttura complessa a cinque registrazioni: questa struttura è composta da cinque registrazioni, le prime quattro relative alle retribuzioni e l’ultima relativa alla rilevazione dei contributi previdenziali a carico dell’azienda, ed è destinata all’utilizzo preferenziale delle aziende di medie-grandi dimensioni. In essa viene realizzata una distinzione tra operai, impiegati, dirigenti e Co.Co.Pro.

F24: DELEGA F24/F23 E COMUNICAZIONE DATI IVA 

Il modulo include SLF24: stampe laser illimitate F24.

Permette di gestire l’adempimento di diverse procedure fiscali, quali:

  • gestione e stampa Delega F24: sia inserimento manuale sia utilizzando il trasferimento dati da contabilità
    • trasferimento del debito iva derivante dalla liquidazione periodica
    • trasferimento del debito iva derivante dalla liquidazione annuale
    • trasferimento del versamento dell’acconto iva
    • trasferimento del credito iva derivante dalla liquidazione annuale, da utilizzare in compensazione con altri debiti inseriti nella delega
    • importare, dalla delega F24, la parte di credito iva annuale utilizzato in compensazione
  • gestione e stampa Comunicazione dati IVA annuale: sia inserimento manuale sia utilizzando il trasferimento dati da contabilità
  • gestione e stampa Comunicazione Credito IVA trimestrale: sia inserimento manuale sia utilizzando il trasferimento dati da contabilità
  • gestione e stampa Comunicazione dichiarazione d’intento.

IVAANN: DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 

Il modulo include SLIVA: stampe laser illimitate IVA annuale.

Permette l’inserimento, la stampa e la presentazione telematica della dichiarazione annuale.

La dichiarazione può essere caricata sia manualmente sia trasferendo i dati dalla contabilità, utilizzando l’apposito programma di trasferimento.