INTRA: Elenchi INTRA

Overview

Permette la realizzazione degli elenchi INTRASTAT previsti dalla normativa CEE sugli scambi intracomunitari, che devono essere consegnati alle dogane dalle aziende che effettuano acquisti o cessioni di merci con altri stati membri della Comunità Europea.

Le prestazioni fornite sono:

  • caricamento di operazioni di acquisto, cessione e rettifica anche a dati parziali con possibilità di integrazione successiva. Permette di acquisire immediatamente l’operazione al momento della rilevazione (es. arrivo o spedizione della merce) anche quando non sono ancora disponibili tutti i dati (es. provincia di origine, nomenclatura combinata,ecc..)
  • possibilità di differenziare gli importi che devono essere considerati ai soli fini della contabilizzazione dagli importi da riportare solo negli elenchi intra Un documento fiscale come la fattura contiene una serie di spese: Trasporto, accessorie, documentate, incasso, bolli, ecc. che vanno solo in parte indicate ai fini INTRA; nel valore statistico devono essere comprese le spese di consegna (Trasposto, assicurazione, ecc.) sino al luogo di uscita o di entrata in Italia.
  • lista di controllo che permette di verificare la completezza dei dati rilevati, prima di procedere all’emissione degli elenchi. Possibilità di configurare le verifiche della lista di controllo
  • memorizzazione dei dati necessari alla compilazione degli elenchi (nomenclatura combinata, codice ISO, ecc.) negli archivi clienti, fornitori ed articoli. Permette di acquisire i dati ricorrenti in modo da ottenere la proposta automatica in fase di caricamento di acquisti, cessioni e rettifiche
  • automatismi in fase di caricamento: il calcolo della massa netta, del numero di unità supplementari e dell’importo  in   valuta  possono  essere  eseguiti  automaticamente dal programma in base ai dati predisposti sugli archivi
  • livello di dettaglio delle rilevazioni a discrezione dell’utente. E’ possibile acquisire i dati per la compilazione degli elenchi a livello di totale documento, totale nomenclatura combinata, singolo articolo ecc., ed ottenere il raggruppamento automatico dei dati al livello di dettaglio richiesto dagli elenchi. Permette di adottare le modalità di rilevazione più adatte ad ogni singola azienda, data l’estrema varietà di situazioni che si possono originare (numero di nomenclature combinate gestite, numero di località di origine e provenienza differenti, volume totale di operazioni svolte, ecc.)
  • gestione delle rilevazioni a solo titolo statistico (es. cessioni gratuite di beni di propria produzione, trasferimenti per lavorazione, ecc.)
  • disponibilità di dati accessori di supporto alla rilevazione e verifica dei dati (es. Data e valore del cambio, Numero e data documento, ecc.)
  • contabilizzazione automatica documenti intrastat. Tipicamente per i documenti intra di cessione verrà generato un solo movimento contabile (causale fattura emessa), mentre per gli acquisti intra verranno creati tre movimenti di prima nota e precisamente la fattura ricevuta vera e propria (causale fattura ricevuta intracomunitaria), l’autofattura per pareggiare l’IVA “fittizia” indicata nella fattura precedente e che sarà stampata nel registro delle vendite (causale autofattura) e un movimento di giroconto per pareggiare l’IVA sul fornitore intra e sul cliente fittizio intra
  • configurazione dei campi obbligatori nella stampa degli elenchi
  • emissione degli elenchi su carta bianca con fincature stampate e su supporto magnetico