Fatturazione Elettronica 2021

La fattura elettronica 2021

fatturazione elettronica
fatturazione elettronica

 Dal 1 gennaio 2021 è obbligatorio utilizzare i tracciati e i codici nuovi, perché diventano gli unici approvati dal Sistema di Interscambio.

Cosa cambia con la nuova fatturazione elettronica?

La novità principale è che dal 1 gennaio 2021 devi compilare le tue fatture elettroniche utilizzando un nuovo sistema di codici, più dettagliato nel descrivere i documenti.

Inoltre diventa facoltativo compilare il campo “importo” relativo al bollo. Quindi, nelle fatture con assolvimento della marca da bollo, devi completare il campo “Dati Bollo”, ma non sei più obbligato a indicare il relativo importo.

Infine con le nuove specifiche puoi inserire in fattura ritenute di tipo previdenziale, oltre alla ritenuta d’acconto, scegliendo tra le seguenti:

  • RT01: Ritenuta persone fisiche
  • RT02: Ritenuta persone giuridiche
  • RT03: Contributo Inps
  • RT04: Contributo Enasarco
  • RT05: Contributo Enpam
  • RT06: Altro contributo previdenziale

Quali sono i nuovi codici per la fattura elettronica 2021?

I codici riguardano:

  • la tipologia di documento
  • la natura dell’operazione

Consigliamo di consultare,  in fase di compilazione, i codici sottostanti per la fatturazione elettronica.

Per la tipologia di documento

Nelle nuove specifiche 2021 i codici per identificare la tipologia di documento passano da 7 a 18.
Il cambiamento principale rispetto a prima è che puoi creare fatture differite e nuove tipologie di autofatture.
Ecco dunque la lista aggiornata con tutti i codici tra cui scegliere.

  • TD01: fattura
  • TD02: acconto/anticipo su fattura
  • TD03: acconto/anticipo su parcella
  • TD04: nota di credito
  • TD05: nota di debito
  • TD06: parcella
  • TD16: integrazione fattura reverse charge interno
  • TD17: integrazione/autofattura per acquisto servizi dall’estero
  • TD18: integrazione per acquisto di beni intracomunitari
  • TD19: integrazione/autofattura per acquisto di beni ex art.17 c.2 DPR 633/72
  • TD20: autofattura per regolarizzazione e integrazione delle fatture (ex art.6 c.8 d.lgs. 471/97 o art.46 c.5 D.L. 331/93)
  • TD21: autofattura per splafonamento
  • TD22: estrazione beni da Deposito IVA
  • TD23: estrazione beni da Deposito IVA con versamento dell’IVA
  • TD24: fattura differita di cui all’art. 21, comma 4, lett. a)
  • TD25: fattura differita di cui all’art. 21, comma 4, terzo periodo lett. b)
  • TD26: cessione di beni ammortizzabili e per passaggi interni (ex art.36 DPR 633/72)
  • TD27: fattura per autoconsumo o per cessioni gratuite senza rivalsa

Per Natura Iva

I codici “Natura Operazione” diventano da 7 a 21.
E non si possono inviare allo SdI fatture elettroniche con codice Natura Iva N2 (Non soggetto / Escluso / Fuori campo), N3 (Non imponibile) e N6 (Vend. reverse charge), ma devi scegliere tra le sottocategorie.

Di seguito trovi la lista di codici che puoi utilizzare nel nuovo tracciato XML.

  • N1: escluse ex art. 15 N2: non soggette
  • N2.1: non soggette ad IVA ai sensi degli artt. da 7 a 7-septies del DPR 633/72 N2.2: non soggette – altri casi
  • N3: non imponibili
  • N3.1: non imponibili – esportazioni
  • N3.2: non imponibili – cessioni intracomunitarie
  • N3.3: non imponibili – cessioni verso San Marino
  • N3.4: non imponibili – operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione
  • N3.5: non imponibili – a seguito di dichiarazioni d’intento
  • N3.6: non imponibili – altre operazioni che non concorrono alla formazione del plafond
  • N4: esenti
  • N5: regime del margine / IVA non esposta in fattura
  • N6: inversione contabile (per le operazioni in reverse charge ovvero nei casi di autofatturazione per acquisti extra UE di servizi ovvero per importazioni di beni nei soli casi previsti)
  • N6.1: inversione contabile – cessione di rottami e altri materiali di recupero
  • N6.2: inversione contabile – cessione di oro e argento puro
  • N6.3: inversione contabile – subappalto nel settore edile
  • N6.4: inversione contabile – cessione di fabbricati
  • N6.5: inversione contabile – cessione di telefoni cellulari N6.6: inversione contabile – cessione di prodotti elettronici
  • N6.7: inversione contabile – prestazioni comparto edile e settori connessi
  • N6.8: inversione contabile – operazioni settore energetico
  • N6.9: inversione contabile – altri casi N7: IVA assolta in altro stato UE (vendite a distanza ex art. 40 c. 3 e 4 e art. 41 c. 1 lett. b, DL 331/93; prestazione di servizi di telecomunicazioni, teleradiodiffusione ed elettronici ex art. 7-sexies lett. f, g, art. 74-sexies DPR 633/72)
  • N.7: IVA assolta in altro Stato UE (vendite a distanza ex art. 40 commi 3 e 4 e art. 41 comma 1 lett. b, DL 331/93; prestazione di servizi di telecomunicazioni, tele-radiodiffusione ed elettronici ex art. 7-sexies lett. f, g, DPR 633/72 e art. 74-sexies, DPR 633/72)

La fatturazione elettronica con WP Format.

La soluzione di WP Format, TeamSystem Enterprise, è aggiornata con i nuovi codici, per darti la certezza di spedire le fatture elettroniche in modo corretto.