Incentivi fiscali e finanziari 2021

Incentivi fiscali e finanziari 2021 e la nuova legge di bilancio

Con questa manovra il governo ha rinnovato il piano industria 4.0.

Il disegno di legge di bilancio 2021, con l’approvazione del senato, diventa legge e vengono definiti gli incentivi fiscali e finanziari per il 2021. Il piano di interventi sarà valido per il triennio 2021-2023.

L’obiettivo è quello di risollevare l’economia del paese valorizzando il Made in Italy e sostenere le imprese impegnate a fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Cos’è il credito d’imposta?

Il credito d’imposta è uno strumento che si applica sulle tasse che le aziende devono pagare allo stato.
Ad esempio se dobbiamo pagare 1000 € di tasse e abbiamo 100 € di credito d’imposta, la cifra finale da pagare allo stato sarà di 900€.

Per i beni immateriali viene riconosciuto un credito d’imposta del 20% (+5 % rispetto al 2020) per investimenti fino a un milione di euro, valido fino al 31/12/2021.

Rientra in questa categoria l’acquisto del software gestionale TeamSystem Enterprise.

Per quanto concerne i beni materiali, invece, viene riconosciuto il 50 % (+10 % solo per il 2021)  per investimenti inferiori a € 2,5 mln e il 30 % (+10% solo per il 2021) per investimenti tra € 2,5 mln – € 10 mln

Proroga e semplificazione del bonus formazione

La legge di bilancio prevede il credito d’imposta anche per la formazione dei dipendenti nel ramo della tecnologia 4.0 (Big data, cloud computing, cyber security, robotica) con l’intento di portare innovazione all’interno delle aziende italiane. Rietrano  nel bonus: le spese di personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione, le spese generali indirette (spese di locazione, amministrative e generali) e i costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione.

La parte ancora più interessante di questa manovra riguarda il recupero fiscale, che non si attua sulle fatture del fornitore ma bensì sul costo del personale che partecipa alla formazione.

Le agevolazioni variano in base alle dimensioni aziendali

  • PICCOLE IMPRESE: 50% MAX annuo €300.000
  • MEDIE IMPRESE: 40% MAX annuo €250.000
  • GRANDI IMPRESE: 30% MAX annuo €250.000

Rifinanziamento Nuova Sabatini

La legge di bilancio 2021 stanzia 370 mln di euro per investimenti in hardware, macchinari e software delle imprese che verranno erogati sotto forma di contributi sugli interessi annui su finanziamenti o leasing bancari della durata non superiore a cinque anni di importo compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro calcolati al tasso annuo del:

  • 2,75% per investimenti ordinari
  • 3,575% per investimenti in tecnologie digitali (industria 4.0)